Quando (e perché) le tecniche di rilassamento da sole non bastano

Energie come usarle

Tutte le tecniche e gli stratagemmi che possiamo usare contro ansie e paure, non saranno mai veramente efficaci senza due ingredienti molto importanti.
Due ingredienti davvero speciali.

View original post 742 altre parole

Annunci
Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Il morto bussò sul coperchio della bara

C’è una vecchia parabola che mi raccontava spesso mio nonno quand’ero bambino. In verità, sin dal primo momento in cui l’ho ascoltata, ho pensato che il mio anziano progenitore volesse prendermi in giro. Solo adesso, penso di averla compresa. La storia è questa:

Un morto che era stato messo in una bara, improvvisamente si svegliò e cominciò a bussare sul coperchio della bara. Tolto il coperchio, il morto si mise seduto e si guardò intorno, rendendosi conto di essere l’attore principale del suo funerale. “Cosa state facendo qui?” disse, rivolto alla folla di persone accorse al suo capezzale: “Non sono mica morto. Come potete notare, sono ben vivo.”

I presenti, riuniti nella camera ardente, furono sorpresi da questo fatto. Increduli per quanto stava avvenendo, rimasero tutti in silenzio. Infine, uno di essi si fece coraggio, si avvicinò al morto e gli disse: “Caro amico, sia il dottore che il sacerdote, hanno certificato che tu sei morto. Ed è proprio questo il motivo per cui ci siamo riuniti qui, oggi, per il tuo funerale. Ora, sei seduto qui, parli con noi, e questo è per lo meno sconcertante. Poiché tutti gli esperti hanno stabilito la tua morte, vuol dire che tu sei morto. Quindi, per favore, stenditi nella bara e lasciaci continuare.”

Il “morto ascoltò con attenzione, poi, disse: “Va bene, se gli esperti hanno attestato la mia morte, significa che sono morto.” Dopo essersi disteso nella bara, venne debitamente sepolto.

Ecco, voi ora state pensando che questa è la storiella più stupida che abbiate mai letto. State considerando che sia totalmente assurda. Invece, vi assicuro che in essa vi è racchiusa una grande saggezza. Per esempio, quanti di voi, nelle vostre opinioni di “esperti” avete espresso un giudizio su un vostro amico, un familiare o un conoscente, presumendo che la vostra valutazione sia stata accurata e veritiera?

Insomma, avete mai descritto qualcuno come disonesto o poco brillante, e da quel momento in poi vi siete rifiutati di vederlo sotto una luce diversa? Se lo avete fatto, non siete molto dissimili dai personaggi di questa storia.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 1 commento

Le affinità della coppia

La lettura delle predisposizioni astrali ci consente di conoscere meglio la persona che amiamo, contribuendo così a migliorare il nostro rapporto di coppia. E’ di fondamentale importanza imparare a conoscere le caratteristiche sentimentali della persona che ci sta vicino e le affinità che ci possono legare ad essa. Possiamo apprendere in che modo ci può ricambiare, sapere ciò che gli piace, quali sono i suoi interessi e cosa lo attrae di più del sesso opposto.

In linea di massima l’unione con un partner dello stesso elemento (Fuoco, Terra, Aria, Acqua), può risultare più compatibile anziché con uno di segno di elemento differente, pur avendo una maggiore affinità comune. Ci sono, però, alcuni elementi la cui compatibilità può risultare più favorevole, come: Fuoco e Terra oppure Aria e Acqua, mentre con gli altri elementi potrebbero nascere dei problemi dalla loro unione, ad esempio: il Fuoco cuoce la Terra, ma la Terra può soffocare il Fuoco; il Fuoco cerca di trasformare l’Acqua in vapore, mentre l’Acqua tende a spegnere il Fuoco; l’Aria alimenta il Fuoco, il quale Fuoco consuma Aria; l’Acqua crea alluvioni alla Terra, la Terra costruisce dighe contro l’Acqua. Invece Aria e Terra sono abbastanza neutrali l’uno verso l’altro.

Leggi tutte le affinità di coppia dei segni: Ariete – Toro – Gemelli – Cancro – Leone – Vergine – Bilancia – Scorpione – Sagittario – Capricorno – Sagittario – Acquario – Pesci

Pubblicato in Astrologia | Lascia un commento

Ciao mondo!!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento